martedì 27 dicembre 2016

Del Grande Gufo




Come sempre Babbo Natale porta un dono speciale in casa Dolcezze. Quest'anno, fortunatamente, niente morti e feriti, ma in compenso, nel bagno principale, la sera della Vigilia compare un laghetto. Comincia la ricerca della perdita: la cosa più logica è che sia il pulsante della cassetta di scarico. Si chiude il rubinetto d'accesso, ma il laghetto si forma di nuovo. Dolcezze, a quattro zampe, comincia ad esaminare la sorgente dell'acqua e scopre che una piccola goccia esce dallo scarico del bidet. E' l'ora di andare a cena: Dolcezze sistema uno straccio super assorbente e va: al ritorno straccio zuppo e laghetto. E' Natale: dove lo prendi un idraulico? Nuovo straccio, si chiude il rubinetto d'accesso generale e si va dalla suocera. 
L' Amato Bene, celebre per le sue previsioni nefaste, comincia ad esprimere le sue considerazioni: "Ci dev'essere una perdita nel muro: la cassetta perde e l'acqua scende finché non trova una fessura da cui fuoruscire. Speriamo che non abbia già creato danno alla vicina di sotto. Ti immagini? Dovremmo pure risarcire i suoi danni, oltre i nostri...
Dolcezze: "Ma non potrebbe essere una guarnizione?" 
AB: "Non credo proprio. E se c'è una perdita nel muro dobbiamo smantellare tutto. Non abbiamo sufficienti mattonelle di riserva. Dobbiamo rifare il bagno!!!" 
Dolcezze comincia a tremare: è ancora vivo il ricordo dei terribili mesi della ristrutturazione della cucina (un assaggio qui) e il solo pensiero la terrorizza : di nuovo operai, calcinacci, polvere...non ce la può fare. E intanto raccoglie acqua. 
Oggi con gran timore e tremore Dolcezze chiama l'idraulico: "Bob Aggiustatutto, ho un problema: lo scarico del bidet perde." 
Bob: "Signora Dolcezze, sono per strada: arrivo subito" 
D: "Subito subito?" 
B: "E che la lascio una nottata con il pensiero?"

L' Amato Bene comincia a pronosticare tragici eventi e a preventivare i tempi e i costi della ristrutturazione: l'ansia di Dolcezze monta  a mille. 
Arriva Bob: "Tranquilla, signora: in dieci minuti risolviamo la cosa: si deve sostituire il manicotto." 
D: "Sicuro?" 
B:"Sicuro!" 
D: "Sicuro sicuro?" 
Bob sorride e si mette all'opera: dalla cassetta degli attrezzi emerge il pezzo necessario , che viene prontamente sostituito: "Ha visto, signora?"
Dolcezze per poco non lo abbraccia, tanto è felice. Bob va via e l'Amato Bene (d'ora in poi chiamato Grande Gufo): "Meno male! Poteva finire molto peggio!" 
Dolcezze (che ha subito lo stress delle sue previsioni e ha rischiato di restarci secca), onde evitare che finisca molto, molto peggio, tace e va a pulire.
 

4 commenti:

  1. E' noto che tra i vantaggi del matrimonio (o della convivenza) c'è la garanzia di avere al proprio fianco un/a perfetto/a profeta di sciagure, pronto/a ad ingigantire qualsiasi minimo contrattempo con foschissime previsioni ^__^

    Mettiamola così: più grande è la paura, maggiore è il sollevo quando l'incubo passa...

    RispondiElimina
  2. Complimenti post molto interessante e bellissimo blog! Ti seguo con molto piacere
    Baci
    Mary
    http://marycosmesi.blogspot.it

    RispondiElimina
  3. Ho rischiato di vivere uno stato simile al tuo a causa della stufa a pellet, ma tanto fumo per nulla. Per carità!

    RispondiElimina
  4. Ah ah, ti capisco benissimo! Primo perché le disavventure idrauliche sono tra quelle che temo di più, secondo perché anche nella mia famiglia c'è un Grande Gufo! Però che bello il sollievo quando si scopre che il Gufo aveva torto :-)

    RispondiElimina